News

27/07/2016 - ESAMI AVVOCATO 2015-PROVE ORALI

CALENDARIO APPELLO ORDINARIO

Calendario I Sottocommissione
Calendario II Sottocommissione
Calendario III Sottocommissione

22/06/2016 - Elenco ammessi esami avvocato 2016

Elenco Ammessi alle prove orali Esami Avvocato sessione 2015

Elenco ammessi Esami Avvocato 2016

19/05/2016 - 20/05/2016 - Lectio Magistralis del Primo Presidente della Corte di Cassazione, dott. Giovanni Canzio

"Il diritto penale fra Corti nazionali ed europee" è il tema della Lectio Magistralis che sarà tenuta del Dott. Giovanni Canzio, Primo P... [ Leggi tutto ]

Locandina

07/03/2016 - Protocollo PCT a Salerno

Il 23 febbraio 2016 è stato Siglato il Protocollo sul Processo Civile Telematico tra il Presidente del Tribunale di Salerno, dr. Giovanni Penta... [ Leggi tutto ]

Protocollo PCT rettificato

01/03/2016 - Tribunale di Salerno - aula Parrilli - Martedì 8 marzo 2016 ore 16,30 - Presentazione dei libri di Ettore Randazzo "L'avvocato e la verità" e "Doppio inganno"

Martedì 8 marzo 2016, ore 16,30, presso il Tribunale di Salerno, aula Parrilli, vi sarà la presentazione di due libri scritti da Ettore ... [ Leggi tutto ]

ManifRandazzo

News dal mondo del diritto

  • 25/05/2016 - Ordinanza emessa in data 20 maggio 2016 dalla Corte di Appello di Salerno (Pres. Tringali - rel. Pellegrino)in tema di revoca della pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici

  • 24/04/2016 - Sentenza Cassazione Penale, Sezioni Unite n. 13681, ud. del 25/02/2016, dep. il 06/04/2016 (Pres. Canzio, Rel. Blaiotta) in tema di non punibilità per particolare tenuità del fatto ex art. 131 bis c.p.

  • 15/04/2016 - Sentenza n. 623/2016, emessa dalla Corte di Appello di Salerno - sezione penale il 18 marzo 2016 in tema di depenalizzazione e prescrizione (Pres. estens. Dott. Pellegrino)

  • 15/04/2016 - Cassazione penale, sez. III, 25/10/1996, n. 10238 - Estinzione del reato e prescrizione; Sentenza Corte di Appello di Salerno, 18/03/2016, dep. contestualmente, n. 623/2016 (ricerca e redazione a cura della dott. Rita Guerra)

  • 07/04/2016 - Circostanze del reato - Suggestione di folla in tumulto - Sentenza n. 469/2016, emessa dalla Corte di Appello in data 01/03/2016 (Pres. Tringali - Estens. Pellegrino)
News dallo spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia -
a cura dell'Osservatorio www.slsg.unisa.it

01/08/2016 - Sentenza della Corte di giustizia del 14 luglio 2016 - nozione di relazioni commerciali stabilite da tempo

Il concetto di «relazioni commerciali stabilite da tempo» ex art. 5, punto 1, lett. b) del regolamento n. 44/2001 devono essere qualificate come «contratti di “compravendita di beni” se l’obbligazione caratteristica del contratto consiste nella consegna di un bene, oppure come contratto di “prestazione di servizi” se tale obbligazione consiste nella fornitura di servizi, circostanze che spetta al giudice del rinvio verificare». Inoltre, secondo il dettato del successivo punto 3 dello stesso articolo, «un’azione di risarcimento fondata su una brusca interruzione di relazioni commerciali stabilite da tempo non rientra nella materia degli illeciti civili dolosi o colposi qualora tra le parti esistesse una relazione contrattuale tacita». Quest’ultima dovrà essere verificata dal giudice di rinvio «sulla base di un insieme di elementi concordanti, tra i quali figurano, in particolare, l’esistenza di relazioni commerciali stabilite da tempo, la buona fede tra le parti, la regolarità delle transazioni e la loro evoluzione nel tempo espressa in quantità e in valore, gli eventuali accordi sui prezzi fatturati e/o sugli sconti accordati, nonché la corrispondenza intercorsa».

Testo integrale della sentenza

01/08/2016 - Sentenza della Corte di giustizia del 7 luglio 2016 - preclusione

La nozione di impugnazione, di cui all’articolo 34, punto 2, del regolamento (CE) n. 44/2001 va interpretata nel senso che «essa include anche la richiesta di rimuovere la preclusione, quando il termine per presentare un ricorso ordinario sia scaduto». L’articolo 19, paragrafo 4, ultimo comma, del regolamento (CE) n. 1393/2007 relativo alla notificazione e alla comunicazione negli Stati membri degli atti giudiziari ed extragiudiziali in materia civile o commerciale «esclude l’applicazione delle disposizioni di diritto nazionale relative al regime delle richieste di rimozione della preclusione, nel caso in cui il termine di ammissibilità per la presentazione di tali domande, quale specificato nella comunicazione di uno Stato membro a cui la citata disposizione si riferisce, sia scaduto».

Testo integrale della sentenza